Google Search

29 aprile 2009

scetate e criatur'....napoli non c'è più!

La città è al limite di sopravvivenza per tutti.Lo stato di degrado in cui versano molti dei luoghi simbolo di napoli è sotto gli occhi di tutti .In piazza Mercato, le fontane più volte vandalizzate ,se le riesci a vedere tra uno spiraglio di un auto e l'altra ,muoiono tra rifiuti . Piazza San Gaetano, è ridotta a sversatoio di rifiuti ingombranti . Porta Capuana è una discarica di cartoni. Porta Nolana è un mercato a cielo aperto di attività abusive e illegali come prostituzione, contrabbando di pane e sigarette, vendita di dvd falsi. Piazza Garibaldi è una casba,Tra pacchi ,paccotti ,vendita di droga,e morti ammazzati .Il Maschio Angioino, tappa quasi obbligata per turisti e amanti dell’arte ,vede ogni giorno almeno una diecina di pullman gran turismo che coprono la visibilità del Maschio Angioino stesso,dei giardini di Palazzo Reale(ORA DISCARICA ) e dei Cavalli di Bronzo .Oltre a questo i turisti scendendo dai loro bus si trovano immediatamente alla mercè dei vuo' cumprà'con tutte le borse,occhiali,cd,ricorosamente pezzottati.Sotto le balaustre del ponte DEL MASCHIO immondizia perfino tra le pieghe delle antiche mura. Per non parlare dei parcheggiatori abusivi che sotto l'Angioino si spacciano per autorizzati,con le loro belle giacche ,pezzottate anch'esse,blu con striscia bianca,che con fare arrogante ,ti chiedono fior di quattrini,e si è costretti a subire.Per finire nei giardinetti a ridosso del Maschio,troviamo i senza tetto,barboni e altri disperati vivono con tende e cani ,pisciano e bivaccano senza sosta,e regaliamo puzza immediata ai ns. turisti .Le fontane della ns. città sono usate quasi tutte come discariche tra le tante ricordo quella della lumaca, in via De Gasperi e la fontana del Molosiglio.La fontana di Monteoliveto invece ha un utilizzo più nobile.. è diventata una lavagna murale dai graffitari alcolizzati del fine settimana.Che dire delle panchine distrutte in via cesario console,dello stato in cui versa il Monte Echia,tra siringhe,munezza e sconforto,uno dei luoghi belli di Napoli ,a mio modesto parere .Ma abbiamo la villa comunale si potrebbe dire...lo scempio della pavimentazione della villa è sotto gli occhi di tutti, d'estate alza talmente tanta polvere che è sconsigliato a qualunque bambino .I cani continuano a lasciare i loro ricordi ovunque , non parliamo dei vigilantes ,sono invisibili.Ma mi chiedo per recuperare questi luoghi ,per poterli vivere a chi dobbiamo aspettare... possibile che solo io ho occhi per guardare...napoli daniela villani cittadina attiva

28 aprile 2009

olio vegetale è una ricchezza

Aveste mai pensato che l'olio che banalmente ogni giorno usiamo per cucinare può diventare una risorsa preziosa?
Aveste mai pensato che l'olio che banalmente ogni giorno usiamo per cucinare può diventare una risorsa preziosa?L'olio vegetale esausto, infatti, dopo una prima lavorazione può essere trasformato in biodiesel , glicerina per saponi o lubrificante per macchina agricole , trasformatori ecc.. .Pensate che la Agri-Energy, compagnia inglese del Galles, ha progettato un impianto da 50 milioni di sterline per convertire l’olio usato dei fast food in carburante.Inoltre recuperarlo e riciclarlo significa evitare un'ulteriore fonte di inquinamento per l'ambiente ,la combustione dell'olio vegetale incontrollata genera emissioni e residui dannosi per l'ambiente,
e può comportare conseguenze dannose per il territorio se è disperso. Disperso come?quando lo gettiamo nel lavandino o nel gabinetto ad esempio .sapete dove và?AL MARE.. distruggendo tutta la flora e la fauna esistente...pensateci !
Ma al mare siamo noi che ci vogliamo andare e vogliamo tuffarci in acque pulite e sane...o no?
Vorrei segnalarvi questa utile iniziativa la raccolta a domicilio dell'olio esausto.
Si tratterà di mettere da parte l'olio utilizzato per cucinare e friggere (fritture, scatolette tonno, olio dei sottolii) e metterlo in taniche di plastica . Quando si raggiungono determinati quantitativie
contattare uno dei seguenti numeri per attivare il ritiro a domicilio:
Posillipo: 338/7677373
Vomero: 328/6817863
Centro storico: 081/5521934
Bagnoli, Fuorigrotta,
Soccavo: 340/5761261.
Giorgio a Cremano: 081/472043
Licola, Lago Patria: 339/2132620
Altra possibilità di portarlo nelle piattaforme ecologiche dove verrà opportunamente smaltito.Attualmente le Isole Ecologiche sono quelle di Via Saverio Gatto (Colli Aminei) e Via Emilio Salgari (Ponticelli). Sono in fase di realizzazione altre isole ecologiche: in viale della Resistenza (Scampia), via Nuova Agnano, Polo Artigianale, via Manzoni, via Pigna, via Comunale Limitone Arzano.Speramo che si muovono...Aggiungo una mia lezione personale di "vivere verde"
non versare oli usati in pozzetti di raccolta scorie, canali di scolo o scarico, non utilizzarli come antidiserbanti , fanno male non utilizzarli per proteggere opere in legno,non serve non utilizzarli come combustibile da riscaldamento.
E poi last but not least, il riutilizzarlo può contribuire all'uso sostenibile delle risorse disponibili sulla terra...

17 aprile 2009

dateci l'occasione di vivere anzichè funzionare

Avete mai sentito parlare del Codex Alimentarius? Il Codex Alimentarius significa -codice dei prodotti alimentari- determinerà gli standard di sicurezza alimentare, le regole , le regolamentazioni in vigore in più di 160 nazioni, è un insieme di standard alimentari adottati a livello internazionale, comprende standard per tutti gli alimenti, preparati, semipreparati ,crudi, l'igiene alimentare, gli additivi alimentari, i pesticidi, i fattori di contaminazione, l’etichettatura e la presentazione, i metodi di analisi e di prelievo. Qual'è l' inquietante progetto in campo alimentare che entra in vigore per il 31 dicembre del 2009 e potrebbe essere il più grande disastro per la nostra salute, in cosa consiste:1) Eliminare ogni supplemento alimentare naturale. Tutti integratori saranno sostituiti da 28 prodotti di sintesi farmaceutica che saranno dosati e disponibili solo in farmacia, sulla base di prescrizione medica. Classificate come tossine, le vitamine, i minerali e le piante medicinali saranno sul mercato solo in dosi minime che non hanno nessu impatto. I nostri magazzini di prodotti naturisti e integratori alimentari rimarranno con solo 18 prodotti, tanti quanti sono sulla lista del Codex. Tutto ciò che NON è sulla lista, ad esempio il coenzima Q10, le glucosamine ecc., sarà illegale2) Le medicine naturiste l'agopuntura, la medicina energetica, ayurvedica, tibetana saranno progressivamente vietate.3) L'agricoltura e l'alimentazione degli animali saranno regolate secondo le norme fissate dal consorzio della chimica farmaceutica, che vieta per principio la cosiddetta agricoltura bio. Ciò implica, ad esempio, che ogni mucca da latte venga trattata con l'ormone bovino della crescita ricombinato geneticamente, ogni animale usato a fini nutrizionali DEVE essere trattato con antibiotici e ormoni della crescita. Le regole del Codex permettono che i prodotti contenenti organismi geneticamente modificati (OGM) non debbano più essere etichettati come tali,quindi non si potrà più sapere. 4) quasi tutti gli alimenti saranno, certificati legalmente , irradiati con Cobalto con livelli di radiazione maggiori di quelli permessi in precedenza.Quindi si mette fuori legge ogni metodo alternativo nel campo della salute, come le terapie naturiste, l’uso di integratori alimentari, di vitamine e di tutto ciò che potrebbe essere un potenziale concorrente per l’industria chimico-farmaceutica? Ma chi è La Commissione di Commercio Codex Alimentarius? è attualmente finanziata e condotta dall’OMS -ONUe dalla FAO.-formata da ’IG Farben ,Bayer, Hoechst,Huels,Kalle,poi arcorpate tutte in Associazione per l’industria chimica.Un gran numero di partiti politici europei, di sinistra e di destra, sono stati finanziati da questa industria ancora le industrie farmaceutiche hanno fatto donazioni alle grandi università degli USA: 8 milioni di dollari ad Harvard, 8 milioni di dollari a Yale, 10 milioni di dollari a Jonh Hopkins, 1 milione di dollari a Standford, 1,7 milioni di dollari a Columbia di New York..Sorge il dubbio che l’industria farmaceutica ha un interesse finanziario finalizzato alla diffusione di queste malattie, per assicurarsi il mantenimento dei medicinali. Per questo motivo i farmaci sono fatti per eliminare i sintomi e non per trattare le vere cause delle malattie?.La nostra salute è guidata solo dal profitto economico? Il Sud Africa, L'India e la Gran Bretagna hanno affermato che non si conformeranno alle direttive del Codex Alimentarius e l'italia?Vogliamo esprimere il concetto di libertà del paziente di poter scegliere la terapia per potersi curare?.Siamo uomini robot, parte integrante di un sistema e quindi funzioniamo e finanziamo un sistema o siamo uomini che viviamo Ghandi diceva dateci l'occasione di vivere anziché funzionare…daniela villani

4 aprile 2009

cittadina attiva,donna,napoletana non timida,non passiva,non impaurita

Ieri spulciando in libreria ho visto un libro ,rapporto ecomafia 2008 ,ho deciso di comprarlo.Disponibile on line anche l'acquisto .http://www.edilportale.com/LibreriaTecnica/Libro.asp?IdLibro=6788 Stamani apro la prima pagina e mi imbatto nell' 'introduzione del nuovo presidente di Legambiente: Vittorio Cogliati Dezza leggo e rileggo e non credo a quel che vedo ...verso la fine di questo paragrafo è scritto :"Basti guardare alla passività dimostrata dalla società civile campana di fronte allo scandalo e al disastro dei rifiuti, di cui pure si potevano indicare colpevoli e responsabili, E` l'immagine di una società "timida", ripiegata su se stessa, impaurita d fronte ai cambiamenti, per ora incapace di reagire".Ma mi chiedo tutte le persone che con me o come me hanno combattuto in piazza,nei comitati,nelle associazioni,nei cordinamenti con riunioni,dibattiti e che da tempo si dichiarano cittadini attivi ....sono invisibili?o fanno parte della società incivile della Campania. Tutte le nostre proposte alternative sono state rese vane(raccolta differenziata,attenzione all'ambiente,ecc) ...mentre tutte quelle proposte invece capitaliste e cammorriste (inceneritori) che si definiscono come appartenenti alla società civile,quelle si che si vedono.E oltre a noi Cittadini Attivi napoletani ,sono forse scomparsi anche i Grillini e i Zanotelli e gli assisiani di Marotta,quanta gente invisibile popola nostra città e la nostra regione.Un documento importante come il rapporto ecomafia scritto con parole INFAMANTI che danno un immagine dei campani inverosimile.Direi che la parte migliore di noi...la si vuole nascondere...e perchè?Noi Campani siamo capaci di reagire eccome ,non abbiamo paura come abbiamo più volte dimostrato.Noi Campani ci ripeghiamo si ..ma su tutti voi ..che continuate ad eludere i ns. sforzi e non volete avere sufficienti orecchie per ascoltare le urla dei vostri cittadini
un abbraccio daniela villani

3 aprile 2009

Spot Pubblicità Progresso rifiuti in Campania più che progresso menzogne in spot

spot di Pubblicità Progresso, su committenza del Consiglio dei Ministri, con messaggi veramente indegni per qualsiasi donna napoletana oltre alle menzogne sulla risoluzione totale del problema rifiuti
lo spot ha una donna avvenente distesa su sacchetti d’immondizia e risvegliata dopo un lungo sonno da alcuni salvatori. Vorrei dire che noi donne napoletane non abbiamo dormito durante l'emergenza anzi abbiamo lottato in prima linea per la salute nostra e quella dei nostri figli, e aggiungo che sono state proprio le donne napoletane, madri e portatrici di futuro,ha lavorare e a vigilare sugli scempi che ancora si vanno perpetuando ,noi donne napoletane siamo il simbolo della forza dell'azione e non belle addormentate nel bosco.Siamo anche belle come la donna dello spot ma una bellezza guerriera perchè la vita qui a Napoli si vince combattendo ,non ti è donata.
Detta pubblicità denigra con le donne anche la città,vittima dello sversamento di rifiuti notoriamente provenienti da tutto l'italia .
Inoltre è una pubblicità menzogna perché induce a pensare che il problema dei rifiuti in campania era il semplice sgombero delle strade del centro... .ma per piacere ! dite la verità sulla gravità della situazione ambientale..parlate della mancanza totale della vigilanza sui continui sversamenti illegali in ogni dove.. che ancora oggi accadono in aree intere e vicine a centri abitati.