Google Search

31 marzo 2009

è nata riprendiamoci napoletani onlus

"Un vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre,ma avere nuovi occhi" Marcel Proust

8 settembre 2008
riprendiamoci , napoletani ...e perchè no anche italiani...io riparto da me, e voi ?

Io sono Daniela Villani
Ho scelto la foto di mio figlio per rappresentare il gruppo ,perché è lui ,la mia motivazione più profonda , perché
vorrei regalargli una Napoli diversa...


Io ero “uno solo” l’8 settembre 2008
e tu ? Vuoi essere di quelli che dicono ‘E cosa possiamo farci?´´ E´ così che va il mondo"o di quelli che amano sperare e cercano incessantemente, senza fermarsi sulla superficie delle cose. Difendi la tua vita e partecipa alle battaglie, aiutaci a sensibilizzare l'opinione pubblica, diventa cittadino.
Insegui il tuo sogno
unisciti a noi e riprendiamoci Napoli

Non esiste più un colore politico ma esiste il colore della tua coscienza ...

Siamo diventati di più...e poi sempre di più...fino a 1400

ma oggi 01 aprile 2009 siamo ancora pochi e
Luca,Giorgio, Giovanni, Giordano, Matteo, Chiara, Pasquale, Marco, federica, Antonella, crescono molto rapidamente perché l’orologio della loro vita è ancora indipendente dal PIL… per fortuna .

Daniela Villani, Flavia Danesi, Massimo Fusco, Fabrizio Capuano
hanno scelto di “rinascere”, costituendo:
“Riprendiamoci Napoletani” ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale)

Perché dobbiamo crescere più veloci dei nostri figli se vogliamo far loro un regalo vero
Se vogliamo coccolare i loro sogni e lasciare un mondo migliore

Ora “Riprendiamoci Napoletani” ONLUS è come
un neonato che vuole crescere e trovare la forza per decidere ed imparare a stare in piedi e camminare.
Perché stando in piedi, camminando, si apre un mondo nuovo, una vita nuova.

“Riprendiamoci Napoletani”ONLUS è una associazione di persone che avranno la forza edil coraggio di usare la propria energia senza farsi usare da altri

Aperte all’incontro, al dialogo, al confronto, alla condivisione

“Riprendiamoci Napoletani”ONLUS avrà un organizzazione articolata, efficiente e trasparente, orientata ad un unico traguardo:
camminare mescolati, tra i nostri figli, in un mondo libero e pulito…

Ma nessun cambiamento radicale, profondo, strutturale della nostra società, si realizzerà per il solo desiderio ed impegno di poche persone.
Abbiamo bisogno di tutti voi per condividere i problemi ,proporre ,confrontarci .Non possiamo cambiare tutto, ma qualcosa la possiamo cambiare .Insieme siamo una grande forza .Ricominciamo da noi..


noi Ti aspettiamo, Noi ci saremo sempre…


Daniela Villani,Flavia Danesi,Fabrizio Capuano,Massimo Fusco ,Lello Pagnotta, Arturo Nilo, Mario Scippa, Oceane boudouin, Valentina Di Francia, Angelo Casteltrione, Marianna Sorgente, Anna Esposito, Elena Marziali, hanno scelto di “riprendersi” e di “cambiare”.
aggiungi il tuo nome , la tua storia , le tue motivazioni, le tue idee … ripartiamo da noi

“Il vincitore è soltanto un uomo che non ha mai mollato “ Daniela Villani


Per contatti
Sede legale:via Cervantes 55
Sede operativa:via Toledo 210
e-mail
gruppo:riprendiamocinapoletani@live.it
Daniela Villani: daniela.villani@fastwebnet.it
Fabrizio Capuano : elfosognante@gmail.com
Flavia Danesi : flaviadanesi@alice.it
Massimo Fusco: ebrast98@hotmail.com






“Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell´ammassare senza fine beni terreni. Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell´indice Dow-Jones, né i successi del paese sulla base del prodotto interno lordo (PIL). Il PIL comprende anche l´inquinamento dell´aria e la pubblicità delle sigarette, e le ambulanze per sgombrare le nostre autostrade dalle carneficine dei fine-settimana. Il PIL mette nel conto le serrature speciali per le nostre porte di casa, e le prigioni per coloro che cercano di forzarle. Comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai nostri bambini. Cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari, si accresce con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte, e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si ricostruiscono i bassifondi popolari. Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l´intelligenza del nostro dibattere . Non tiene conto né della giustizia nei nostri tribunali, né dell´equità nei rapporti fra di noi. Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta. Può dirci tutto ma non se possiamo essere orgogliosi di essere cosi.” Robert Kennedy
06/03/2009 è nata Riprendiamoci Napoletani O.N.L.U.S.

24 marzo 2009

Giù le mani dai nostri figli!

Il 26 marzo Berlusconi si inaugura l’inceneritore di Acerra.
Non assistiamo in silenzio a questa farsa .Anche i cittadini di Colleferro erano stati rassicurati sull’inceneritore con tante parole e con un display in piazza. A distanza di anni, però, la magistratura ha scoperto che i dati erano truccati ed ha sequestrato l’impianto.
Vi ricordo che la Commissione Ue ha dato ragione al Presidio permanente di Chiaiano e Maranoed ha aperto un’inchiesta sulla realizzazione della discarica di Chiaiano,facendo pressione sul governo italiano per chiarire quello che sta succedendo.Il sito di stoccaggio temporaneo che era risultato idoneo a tutti i controlli , per una curiosa coincidenza e d’incanto è finito sotto sequestro e poi si è aperta l'inchiesta.Chi doveva dare parere positivo,arpac,l'ha dato,poi a riveduto la sua posizione.Loro dicono poi cambiano,poi ridicono e noi tra un nulla osta e un altro, muoriamo.Ad oggi 200 tonnellate di rifiuti tal quale vengono scaricati a Chiaiano e da aprile dovrebbero triplicare raggiungendo quota 600 tonnellate al giorno. Ci sono ancora altre 14 cave della Selva di Chiaiano e noi tutti vogliamo sapere la destinazione e l'uso che se ne farà ,nei progetti della struttura proprio nella Selva , si vorrebbe chiudere il ciclo di smaltimento dei rifiuti ,portandoci anche le ceneri dell’inceneritore di Acerra. Dobbiamo impedirlo !
Vi ricordo che I Termoutilizzatori sono investimenti fruttuosi,. le direttive 'Europee considerano energia rinnovabile solo la parte organica dei rifiuti, cioè gli scarti vegetali, da noi l'energia prodotta dai rifiuti viene considerata tutta rinnovabile, . Attraverso questo giochetto losco e truffaldino , una specie di Lodo Alfano della spazzatura, gli inceneritori beneficiano dei cosiddetti CIP6, finanziati estorcendo un sovrapprezzo del 7% sulle nostre bollette elettriche. Per l'impianto di Brescia, nel 2006 ASM Spa ha ricevuto contributi per oltre 71 milioni di euro. Più si termoutilizza, più si guadagna. Per termoutilizzare, però, ci vuole la materia prima: i rifiuti solidi urbani . Perché l'investimento renda al massimo, è necessario trovare circa 800.000 tonnellate di munnezza l'anno. A Brescia cercano disperatamente di buttare qualsiasi cosa, anche oggetti nuovi, , ma non raggruppano che la metà della spazzatura necessaria. Il resto bisogna importarla. E noi saremo come sempre importatori di spazzatura del centro nord .Ecco perchè riciclare non conviene: un aumento di efficienza della raccolta differenziata diminuisce i i rifiuti da bruciaree. Più riciclaggio = meno soldi da dividersi .Più spazzatura importata più miliardi di euro.
E’ vergognoso che in un momento di crisi a Napoli ed in Campania , dove migliaia di lavoratori napoletani rischiano il licenziamento, dove si riducono i servizi essenziali e le spese sanitarie, dove i precari sono la maggioranza, dove si nega la vita a migliaia di napoletani e li si riduce alla fame , dove si taglia in qualunque settore economico,l'unico settore che fiorisce sono le imprese per la costruzione di altri inceneritori in Campania,li si regalano miliardi di euro alle aziende tolti alle nostre tasche attraverso la bolletta elettrica.Poco importa se il latte avrà la diossina con valori fuori norma,e se i tumori al fegato aumenteranno.
Cari politici di sinistra e di destra ,dipietrini e non ,voi trovate i vostri accordi ,voi arricchite i vostri portafogli ,voi continuate con le menzogne ma io e tanti altri non ci RASSEGNAMO A regalarvi la nostra salute e le nostre idee, non svendiamo le nostre famiglie!Giù le mani dai nostri figli!
Avremo la forza di farvi cambiare
Il 26 marzo unisciti a noi e dai forza e voce alla tua salute.
Un abbraccio
Daniela Villani
donna,cittadina attiva,lavoratrice,mamma,napoletana
"Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che io possa avere soprattutto l'intelligenza di saperle distinguere"
Thomas More

11 marzo 2009

le verità non dette

Certificavano i rifiuti speciali, anche pericolosi, anche pneumatici di camion e automobili ,come cdr (combustibile da rifiuti), per poi bruciarli nei due termovalorizzatori di Colleferro, in provincia di Roma. Questo l'imbroglio scoperto dalla Procura della Repubblica di Velletri, che ha portato al sequestro dei due impianti e all'esecuzione di 13 ordinanze di custodia cautelare nelle province di Roma, Latina, Frosinone, Napoli, Avellino, Bari, Foggia, Grosseto e Livorno, e ad altre 25 persone indagate.Le accuse formulate dagli investigatori sono quelle di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti, truffa aggravata ai danni dello Stato, favoreggiamento personale, e soprattutto violazione dei valori limiti delle emissioni in atmosfera. Nell'inchiesta sono coinvolti amministratori di società di rifiuti e cdr di Lazio, CAMPANIA e Puglia. Le indagini hanno anche accertato che la società di gestione degli impianti condizionava dipendenti ed operai - con sospensioni lavorative – per scoraggiarli a diffondere quanto avveniva negli impianti, ma soprattutto a non collaborare con l'autorità giudiziaria.Dunque il clima che si respirava oltre ad essere inquinato era anche MAFIOSO.Il danno alla salute della popolazione di Colleferro? 'inquinamento atmosferico ,'inquinamento della falda acquifera e del terreno . Federconsumatori Roma oggi mette a disposizione dei cittadini della Valle del Sacco tutto il suo staff di legali ed esperti. L'obiettivo è ottenere i risarcimenti dei danni provocati alla salute dei cittadini i cittadini di Colleferro sospettavano qualcosa ed il video pubblicato su Youtube da un cineamatore in cui viene ripreso proprio il fumo scuro che esce da uno dei due impianti di Collefferro, lo dimostra. http://www.youtube.com/watch?v=JfMzweXoPHQDETTO QUESTO veniamo a noi in CAMPANIA Il 26 Marzo 2009 si inagura ad Acerra splendida opera dell’ingegneria che ci ritroviamo nelle nostre campagne,parte da Maddaloni e arriva fino a Somma, e dopo l’accensione quest'area si riempirà di smog e fumi.l’inceneritore di Acerra è un progetto che risale a dieci anni fa e la tecnologia è vecchia di oltre trent’anni. Ma i signori continunano a dirci che useranno filtri efficaci e che bruceranno solo cdr di qualità, ma dopo quanto successo a Colleferro,possiamo fidarci? la combustione dei crd di acerra supererà i limiti delle emissioni di polveri sottili ,come a Colleferro?ed il vento spargerà su il vasto territorio Campano i suoi tumori e le sue leucemie?NON DOBBIAMNO FIDARCI perché Colleferro insegna che in questo tipo di attività ci sono talmente tanti di quegli interessi che la corretta gestione viene messa da parte per lasciare posto solo ad interessi privati.Ma noi siamo sicuri cosi sicuri che lavoreranno meglio e con più serietà che ci bruceremo anche le famigerate “ecoballe” nell’inceneritore di Acerra. Nelle quali ci sono ruote d’auto con cerchioni e camere d’aria, rottami di sedie e di poltrone, oggetti metallici e di plastica,ma si sa per accelerare il superamento dello stato d'emergenza si fa tutto .Gli stessi di Colleferro ci assicurano che tutto sarà in regola e le emissioni saranno in misura tollerabile.Dunque il clima sarà come lo stesso che a COLLEFERRO ,SI RESPIRERà INQUINATO e anche MAFIOSO Saremo tutti ammalati ma anche tutti tranquilli perchè avremo la federconsumatori di Napoli che metterà a ns. disposizione tutto lo staff di legali ed esperti,e otteremo il nostro bel risarcimento !che vogliamo più dalla vita....ci manca solo il video su youtube!

10 marzo 2009

L’esercito USA considera la Campania un territorio a rischio

L’esercito USA considera la Campania un territorio a rischio
la marina usa per necessità sanitarie ha lanciato un anno fa un piano multimilionario per determinare se il vivere a Napoli determina un pericolo per la salute
dal rapporto dello studio scientifico sono stati resi noti i seguenti risultati:
"il numero di bambini malformati che sono nati tra il 2000 e il 2005, la cui madre è militare o sposa di un militare operante nelle installazioni dell’US Navy di Napoli.,ogni 100 nati, 3,13 sarebbero i portatori di malformazioni.
Su 894 nascite registrate a Napoli, 28 sono stati casi di neonati con malformazioni; inoltre ci sono stati 35 parti prematuri,e crescente il numero di persone affette d'asma,ma le cause restano ignote,
la predominate concentrazione delle percentuali è nelle province di Caserta e Napoli, dove la maggior parte del personale USA e NATO vive e lavora, e dove esistono siti dove vengono depositati senza controllo rifiuti tossici illegali"prosegue il rapporto .
Però si aggiunge " queste analisi non suggeriscono una crescita significativa nel tasso delle malformazioni di bambini in gestazione nell’area di Napoli, in comparazione con i bambini la cui gestazione è avvenuta in altre aree estere della US Navy"
A questo punto ci pare di capire che è tutto sotto controllo .Anche le aspiranti mamme napoletane sono tranquille.
Non proprio perchè sempre il rapporto aggiunge che per una maggiore tranquillità ,gli specialisti continueranno a vigilare e sorvegliare e analizzare tutta la regione,per valutare le esposizioni relative ai rifiuti ,in particolare all'aria e all'acqua.
Allora la nato è preoccupata ,anche noi lo siamo .........
Vi ricordate tempo addietro vi inviai un post ,con i risultati dell'acqua ,dove sempre la nato, aveva trovato allarmanti quantità di diossina e arsenico,in abitazioni occupate dai militari usa ,in località Arzano,Marcianise e Villa literno.
Anche allora fu comunicato che le analisi non suggerivano una crescita significativa ed esponenziale .................
ma fu prontamente predisposto l'allontanamento del personale dagli alloggi riforniti con acqua contaminata e furono sospesi tutti i nuovi contratti di affitto nei comuni interessati .

Uomini, donne e bambini campani continuano invece a bere le acque...........
Magari la nato farà allontanare prossimamente tutte le donne gravide ..............
e le aspiranti mamme napoletane.........continueranno a interrompere le loro gravidanze ,partoriranno neonati malformati,parti prematuri,e quando tutto va bene nasceranno bambini con affezioni allergiche e affetti d'asma.
A questo punto vogliamo queste ricerche, dove sono?Vogliamo essere messi al corrente anche noi,vogliamo decidere noi della nostra salute,della salute di nostro figlio e di quel figlio che portiamo in grembo!!!ORA SUBITO!

2 marzo 2009

la città dei bambini

Mentre l'accordo tra Sarkosy e Berlusconi sul nucleare è solo aria fritta in quanto hanno firmato solo una sorta di “carta di intenti” ma in realtà non ci sono i soldi e nessuna possibilità di mettere in piedi alcuna centrale, per il momento o per sempre , questo è quello che penso personalmente , in quanto se il governo non prende provvedimenti seri al più presto,ci troveremo tra l’estate e il prossimo autunno , come l’Argentina,e di provvedimenti seri neanche l'ombra ,avete visto da Santoro la presenza di Tremonti è stata veramente imbarazzante ,non ha mai risposto a nessuna domanda, si arrampicava sugli specchi ,ed è stato in evidente difficoltà, tantè che Santoro in un paio di occasioni lo ha pure aiutato per come si incartava nei discorsi.
Detto questo parliamo della Campania che invece va avanti nel progettare il suo scempio ,infatti siamo verso l'apertura di ben 5 discariche.
Queste le dichiarazioni del generale Giannini , Vicario del Sottosegretario all'emergenza rifiuti in Campania, Guido Bertolaso, in una delle visite di orientamento alla Scuola Militare Nunziatella "Dopo Napoli, apriremo a San Tammaro, Terzigno e Andretta "avremo così reso autonome - spiega Giannini - quasi tutte le Province della Campania". All'appello, infatti, manca solo Salerno: "aspettiamo che la Provincia ci indichi un luogo dove aprire la discarica " .

Certo lo sapevamo che la cava in cui si sta sversando non era che la prima e che sarebbero seguite tutte la altre..infatti!!!
"Ad Acerra - prosegue il generale - apriremo il termovalorizzatore il prossimo 26 marzo, con il premier Berlusconi. E questo sarà un grande passo in avanti per Napoli". Per la fine dell'estate dovrebbero quindi essere pronte oltre al termovalorizzatore di Acerra, 5 discariche (altre due sono in costruzione) ".

L'unico lato positivo è che come per il nucleare ,non hanno i soldi ,e questo ci eviterà altri inceneritori..............ma le discariche quelle ce le becchiamo tutte ,e non solo,continuate a sentire che altro a detto il nostro generale.

"Non solo abbiamo aperto la discarica a Chiaiano -prosegue Giannini -ma prima abbiamo bonificato un sito inquinato da materiale edilizio che conteneva amianto. Stiamo facendo una ripulitura della zona, dove ci sono queste cave. Quando, fra 3 o 4 anni, avremo riempito questi 'buchi', vittime di scempi del passato, sopra ci faremo un parco, con tanto verde".

Ma questi buchi ,come li chiama Giannini ,prima di essere riempiti ...........non si devono mettere in sicurezza? o basta una ripulita .........e per concludere in bellezza ,ecco il genio che partorisce...............che ci facciamo sopra .. MA SI ,UN BEL BOSCHETTO PER PORTARCI A SPASSO I NOSTRI BAMBINI ..............quanto amore per questi bambini,grazie veramente di cuore Generale,finalmente sapremo dove andare a spasso con i nostri figli .

Ci porti suo figlio a spasso ,mano nella mano mi raccomando ..
Non mi meraviglierei se a breve si annuncerà che a bagnoli ,sulla colmata contaminata di materiali di risulta dell'ex italsider ,senza messa in sicurezza dell'area,si vorrà costruire una giostra enorme o il parco divertimenti più grande d'europa.............
evviva la città dei bambini!!
Se continuate cosi ,certamente i miei figli li prenderò per mano, ma li porterò lontano da qui.
Grazie a voi!
Daniela