Google Search

31 marzo 2009

è nata riprendiamoci napoletani onlus

"Un vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre,ma avere nuovi occhi" Marcel Proust

8 settembre 2008
riprendiamoci , napoletani ...e perchè no anche italiani...io riparto da me, e voi ?

Io sono Daniela Villani
Ho scelto la foto di mio figlio per rappresentare il gruppo ,perché è lui ,la mia motivazione più profonda , perché
vorrei regalargli una Napoli diversa...


Io ero “uno solo” l’8 settembre 2008
e tu ? Vuoi essere di quelli che dicono ‘E cosa possiamo farci?´´ E´ così che va il mondo"o di quelli che amano sperare e cercano incessantemente, senza fermarsi sulla superficie delle cose. Difendi la tua vita e partecipa alle battaglie, aiutaci a sensibilizzare l'opinione pubblica, diventa cittadino.
Insegui il tuo sogno
unisciti a noi e riprendiamoci Napoli

Non esiste più un colore politico ma esiste il colore della tua coscienza ...

Siamo diventati di più...e poi sempre di più...fino a 1400

ma oggi 01 aprile 2009 siamo ancora pochi e
Luca,Giorgio, Giovanni, Giordano, Matteo, Chiara, Pasquale, Marco, federica, Antonella, crescono molto rapidamente perché l’orologio della loro vita è ancora indipendente dal PIL… per fortuna .

Daniela Villani, Flavia Danesi, Massimo Fusco, Fabrizio Capuano
hanno scelto di “rinascere”, costituendo:
“Riprendiamoci Napoletani” ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale)

Perché dobbiamo crescere più veloci dei nostri figli se vogliamo far loro un regalo vero
Se vogliamo coccolare i loro sogni e lasciare un mondo migliore

Ora “Riprendiamoci Napoletani” ONLUS è come
un neonato che vuole crescere e trovare la forza per decidere ed imparare a stare in piedi e camminare.
Perché stando in piedi, camminando, si apre un mondo nuovo, una vita nuova.

“Riprendiamoci Napoletani”ONLUS è una associazione di persone che avranno la forza edil coraggio di usare la propria energia senza farsi usare da altri

Aperte all’incontro, al dialogo, al confronto, alla condivisione

“Riprendiamoci Napoletani”ONLUS avrà un organizzazione articolata, efficiente e trasparente, orientata ad un unico traguardo:
camminare mescolati, tra i nostri figli, in un mondo libero e pulito…

Ma nessun cambiamento radicale, profondo, strutturale della nostra società, si realizzerà per il solo desiderio ed impegno di poche persone.
Abbiamo bisogno di tutti voi per condividere i problemi ,proporre ,confrontarci .Non possiamo cambiare tutto, ma qualcosa la possiamo cambiare .Insieme siamo una grande forza .Ricominciamo da noi..


noi Ti aspettiamo, Noi ci saremo sempre…


Daniela Villani,Flavia Danesi,Fabrizio Capuano,Massimo Fusco ,Lello Pagnotta, Arturo Nilo, Mario Scippa, Oceane boudouin, Valentina Di Francia, Angelo Casteltrione, Marianna Sorgente, Anna Esposito, Elena Marziali, hanno scelto di “riprendersi” e di “cambiare”.
aggiungi il tuo nome , la tua storia , le tue motivazioni, le tue idee … ripartiamo da noi

“Il vincitore è soltanto un uomo che non ha mai mollato “ Daniela Villani


Per contatti
Sede legale:via Cervantes 55
Sede operativa:via Toledo 210
e-mail
gruppo:riprendiamocinapoletani@live.it
Daniela Villani: daniela.villani@fastwebnet.it
Fabrizio Capuano : elfosognante@gmail.com
Flavia Danesi : flaviadanesi@alice.it
Massimo Fusco: ebrast98@hotmail.com






“Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell´ammassare senza fine beni terreni. Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell´indice Dow-Jones, né i successi del paese sulla base del prodotto interno lordo (PIL). Il PIL comprende anche l´inquinamento dell´aria e la pubblicità delle sigarette, e le ambulanze per sgombrare le nostre autostrade dalle carneficine dei fine-settimana. Il PIL mette nel conto le serrature speciali per le nostre porte di casa, e le prigioni per coloro che cercano di forzarle. Comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai nostri bambini. Cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari, si accresce con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte, e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si ricostruiscono i bassifondi popolari. Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l´intelligenza del nostro dibattere . Non tiene conto né della giustizia nei nostri tribunali, né dell´equità nei rapporti fra di noi. Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta. Può dirci tutto ma non se possiamo essere orgogliosi di essere cosi.” Robert Kennedy
06/03/2009 è nata Riprendiamoci Napoletani O.N.L.U.S.

1 commento:

antonino ha detto...

RITENETEMI A VOSTRA DISPOSIZIONE FIN DA ORA
CARI SALUTI
ANTONINO IANNIELLO