Google Search

24 marzo 2009

Giù le mani dai nostri figli!

Il 26 marzo Berlusconi si inaugura l’inceneritore di Acerra.
Non assistiamo in silenzio a questa farsa .Anche i cittadini di Colleferro erano stati rassicurati sull’inceneritore con tante parole e con un display in piazza. A distanza di anni, però, la magistratura ha scoperto che i dati erano truccati ed ha sequestrato l’impianto.
Vi ricordo che la Commissione Ue ha dato ragione al Presidio permanente di Chiaiano e Maranoed ha aperto un’inchiesta sulla realizzazione della discarica di Chiaiano,facendo pressione sul governo italiano per chiarire quello che sta succedendo.Il sito di stoccaggio temporaneo che era risultato idoneo a tutti i controlli , per una curiosa coincidenza e d’incanto è finito sotto sequestro e poi si è aperta l'inchiesta.Chi doveva dare parere positivo,arpac,l'ha dato,poi a riveduto la sua posizione.Loro dicono poi cambiano,poi ridicono e noi tra un nulla osta e un altro, muoriamo.Ad oggi 200 tonnellate di rifiuti tal quale vengono scaricati a Chiaiano e da aprile dovrebbero triplicare raggiungendo quota 600 tonnellate al giorno. Ci sono ancora altre 14 cave della Selva di Chiaiano e noi tutti vogliamo sapere la destinazione e l'uso che se ne farà ,nei progetti della struttura proprio nella Selva , si vorrebbe chiudere il ciclo di smaltimento dei rifiuti ,portandoci anche le ceneri dell’inceneritore di Acerra. Dobbiamo impedirlo !
Vi ricordo che I Termoutilizzatori sono investimenti fruttuosi,. le direttive 'Europee considerano energia rinnovabile solo la parte organica dei rifiuti, cioè gli scarti vegetali, da noi l'energia prodotta dai rifiuti viene considerata tutta rinnovabile, . Attraverso questo giochetto losco e truffaldino , una specie di Lodo Alfano della spazzatura, gli inceneritori beneficiano dei cosiddetti CIP6, finanziati estorcendo un sovrapprezzo del 7% sulle nostre bollette elettriche. Per l'impianto di Brescia, nel 2006 ASM Spa ha ricevuto contributi per oltre 71 milioni di euro. Più si termoutilizza, più si guadagna. Per termoutilizzare, però, ci vuole la materia prima: i rifiuti solidi urbani . Perché l'investimento renda al massimo, è necessario trovare circa 800.000 tonnellate di munnezza l'anno. A Brescia cercano disperatamente di buttare qualsiasi cosa, anche oggetti nuovi, , ma non raggruppano che la metà della spazzatura necessaria. Il resto bisogna importarla. E noi saremo come sempre importatori di spazzatura del centro nord .Ecco perchè riciclare non conviene: un aumento di efficienza della raccolta differenziata diminuisce i i rifiuti da bruciaree. Più riciclaggio = meno soldi da dividersi .Più spazzatura importata più miliardi di euro.
E’ vergognoso che in un momento di crisi a Napoli ed in Campania , dove migliaia di lavoratori napoletani rischiano il licenziamento, dove si riducono i servizi essenziali e le spese sanitarie, dove i precari sono la maggioranza, dove si nega la vita a migliaia di napoletani e li si riduce alla fame , dove si taglia in qualunque settore economico,l'unico settore che fiorisce sono le imprese per la costruzione di altri inceneritori in Campania,li si regalano miliardi di euro alle aziende tolti alle nostre tasche attraverso la bolletta elettrica.Poco importa se il latte avrà la diossina con valori fuori norma,e se i tumori al fegato aumenteranno.
Cari politici di sinistra e di destra ,dipietrini e non ,voi trovate i vostri accordi ,voi arricchite i vostri portafogli ,voi continuate con le menzogne ma io e tanti altri non ci RASSEGNAMO A regalarvi la nostra salute e le nostre idee, non svendiamo le nostre famiglie!Giù le mani dai nostri figli!
Avremo la forza di farvi cambiare
Il 26 marzo unisciti a noi e dai forza e voce alla tua salute.
Un abbraccio
Daniela Villani
donna,cittadina attiva,lavoratrice,mamma,napoletana
"Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che io possa avere soprattutto l'intelligenza di saperle distinguere"
Thomas More

1 commento:

bluesman ha detto...

Per Daniela Villani
[donna, cittadina attiva, lavoratrice, mamma, napoletana].
--------------
Cara Anna, lo sai siamo in un brutto pasticcio che è l'Italia. Ereditiamo cose storte e brutture inaccettabili che sono figlie di vecchi governi dapprima democristiani, poi laici, socialisti, di centrosinistra con comunisti, postcomunisti, forzisti e pdl. Ecco è tutto in questi partiti e sigle, in questi passaggi di testimone che si resoconta la storia della presenza obbligtoria della monnezza qui. Che esa debba stare "per forza" qui da noi e se non vi è la monnezza vi costruiscono i termovalorizzatori del cazzo che, come hai ampiamente spiegato...servono a poco! Unirsi alla battaglia che tu porti avanti è un dovere per ogni napoletano, per ogni abitante della Campania ed altro dovere sarebbe quello di cacciare via a calci in culo quel Governatore che mal rappresenta ahimè tutta la nostra pur bella Regione.
E' tempo di cambiare, è tempo di cambiamenti di far valere la propria voce ed il prprio peso specifico NON con le violenze gratuite. Quelle servono solo a cadere nella trappola che il sistema vuole! Attenti... (e qui vale la pena citare la mia pubblicazione "Via dalla Tela del Ragno"), lo stesso ragno sta tessendo un'altra tela per farci cadere nella sua rete.
Vada la veemente protesta. Dire NO al termovalorizzatore di Acerra e dire NO! Giù le mani dai nostri figli perchè il futuro non lo puoi rovinare anche a loro...Va bene!
Ma non cadiamo nell'errore della violenza.
Ma ci pensiamo, per un attimo, che la classe politica (chiamarla così è un grosso vanto) è sempre fatta dalle stesse persone? Cazzo non vanno mai via! Perchè non cambiamo? Perchè non lottiamo anche per questo? Signori, Berlusconi vuole essere Presidente della Repubblica... lo sapete tutti. Quale danno ancora deve capitarci?
Antonino Ianniello