Google Search

12 febbraio 2009

AMIANTO DEVASTAZIONE AMBIENTALE NELLA NOSTRA TERRA

Oltre tre mesi fa il Presidio permanente contro la discarica di Chiaiano e Marano presieduto da Antonio Musella aveva documentato , reso pubblico e denunciato alla magistratura il ritrovamento di ingenti quantita' di amianto sversate abusivamente all'interno della cava del poligono, chiedendo l'immediato blocco dei lavori e la bonifica dell'intera area. "Da mesi stiamo denunciando con il supporto di documentazione scientifica l'inidoneita' della cava per l'allestimento di una discarica a causa del dissesto idrogeologico, chiedendo di fermare i lavori. In poco piu' di un mese le nostre ragioni sono diventate piu' che mai evidenti" .I continui crolli all'interno della cava, gli allagamenti ci raccontano di come la natura si stia ribellando ai piani di speculazione del nostro governo centrale . In piu' occasioni infatti la cava ha ceduto a crolli e smottamenti del terreno che hanno causato i noti rinvii dell'apertura a dicembre ed a gennaio, fino a portare oggi il governo a non saper indicare una data precisa per l'apertura del sito, sintomo di come in 10 mesi è evidente che qui non può nascere una discarica ed il governo fa finta di non sentire ma si ferma perchè non sa che fare.La recente visita a Bruxelles del Comune di Marano e di una delegazione di cittadini ha illustrato alla direzione ambiente della Commissione europea i materiali raccolti in questi mesi in particolar modo rispetto all'amianto ed alla necessita' di bonificare un'intera area che e' stata soggetta al fenomeno dello sversamento dei rifiuti tossici. Un vergogna che dimostra ancora una volta come la discarica non ha nessuna ragione di esistere su questo territorioMa quello che ha davvero dell'incredibile e' lo stanziamento comunicato in questi giorni, di 850 mila euro per la bonifica della cava dall'amianto decisa dal governo. AVEVAMO RAGIONE allora.... da mesi diciamo questo!!Da mesi chiediamo il blocco dei lavori e la bonifica dell'area, ed oggi il governo, dopo che per mesi abbiamo respirato l'amianto liberato nell'aria grazie allo spostamento fatto dall'esercito del generale Giannini, ci viene a dire che....... la bonifica dell'area e' indispensabile! Nonostante le denunce, i sopralluoghi tecnici, le immagini inequivocabili raccolte dagli attivisti del presidio permanente. La delegazione degli eurodeputati e' stata poi in visita in procura ad incontrare il procuratore capo Giandomenico Lepore,poi l'annuncio da parte di Palazzo Salerno dell'apertura della discarica entro 10 giorni da oggi al termine della bonifica. Le prossime iniziative prevedeno il presidio sotto la Procura della Repubblica per Lunedi 9 febbraio, mercoledi' 11 febbraio assemblea generale al Presidio permanente, e per sabato 14 febbraio la manifestazione .PER NON DIMENTICARE QUELLO CHE SI NASCONDE DIETRO HAI GIOCHETTI LA vergogna della Procura della Repubblica di Napoli, che ha avuto tutto le prove necessarie per fermare i lavori ,e chiedere l'immediato avvio della bonifica .... ma non l'ha fatto!!!!!!!!!Ma questo è forse segno di superficialità o più sicuramente di una tragica COMPLICITà' che i vede insieme governo, enti locali, magistratura, e confindustria SPARTIRSI ANCORA IL GRANDE AFFARE DEI RIFIUTI IN CAMPANIA .Come ?con I FINANZIAMENTI dei Cip 6,CON I SOLDI CONTANTI, E GARANTENDO IMPUNITà.............MA QUESTI SIGNORI DISTRUGGONO I NOSTRI TERRITORI,LA NOSTRA SALUTE ..questi giochetti Uccidono noie arricchiscono loro !MA LE NOSTRE VITE ........HANNO UN PREZZO?IO grido NO ..E VOI? Gridate insieme a me ..........UN ABBRACCIO DANIELA VILLANI

Nessun commento: